Cassette posta - Creare una mailing list

Come creare una mailing list: tanti i modi per aumentare gli iscritti

Perchè ci preme scrivere un post su come creare una mailing list in breve tempo? Perchè una lista di contatti e-mail qualificati ha un ruolo di primaria importanza nell’attuazione di una strategia di marketing.

Quest’affermazione è tanto più forte, se è vero quanto riportano le società internazionali di ricerche di mercato quando dicono che il numero totale di account email (sia utenti business che individui) passerà dai 4,1 miliardi del 2014 agli oltre 5,2 miliardi alla fine del 2018 (fonte Radicati Group).

Una lista di contatti email qualificati è in grado di accrescere il numero di clienti, generare conversazioni riguardanti un prodotto o un servizio, costruire relazioni e aumentare infine il profitto aziendale.

Vediamo alcuni semplici modi su come creare una mailing list e aumentare gli iscritti.

#1 Aggiungere una overlay alla propria homepage

Hai presente quelle piccole finestre che si aprono dopo un po’ che stai navigando su una pagina e che ti chiedono di lasciare la tua e-mail per iscriverti alla newsletter e/o per ottenere uno sconto? Ecco quelle sono overlay che si sovrappongono al contenuto che stai navigando per attirare l’attenzione, ma anche per incoraggiare l’utente a lasciare il proprio indirizzo e-mail.

Il background della pagina su cui sei arrivato si disattiva, il messaggio appare in primo piano sullo schermo e l’utente può decidere di chiudere la finestra o immettere il dato richiesto.

Se non hai presente di cosa stiamo parlando, guarda la figura qui sotto e ti ricorderai di averle viste mille volte.

esempio di overlay con opt-in form

 

Questo tipo di strumento, secondo test di mercato effettuati, genera 4 volte più iscrizioni di altri tipi di form opt-in.

Per aggiungere una overlay alla propria homepage basta usare uno dei numerosi tool per la creazione di opt-in form, come ad esempio Optin Monster , Pop up domination.

Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di strumenti a pagamento, il cui prezzo minimo per un solo sito varia dai 25 ai 50 euro circa.

Le cose da non dimenticare quando si va a personalizzare un form opt-in sono:

  • Inserire nell’overlay il logo e/o i colori istituzionali
  • Far apparire l’overlay almeno 15 secondi dopo che l’utente ha aperto la pagina
  • Scrivere all’interno un testo breve
  • Effettuare un A/B test del design per verificarne l’efficacia
  • Focalizzare il testo sull’utente, spiegando subito quale beneficio otterrà lasciando la propria email. (vedi esempio sotto).
esempio 2 di overlay con opt-in form

 #2 Lanciare un contest sui canali social

Un altro modo per creare una mailing list in poco tempo con utenti qualificati, perché interessati a ciò di cui parla il tuo business, è lanciare un contest su un qualsivoglia dei propri canali social.

L’idea di fondo di qualsiasi contest deve essere far sì che i partecipanti lascino la propria email in cambio di qualcosa.

Per farla facile, puoi cominciare da un contest sulla tua pagina Facebook, utilizzando una delle tante app di terze parti  disponibili e ampiamente recensite sui blog.

Eccoti alcune semplici idee di contest:

  • Contest fotografico: raccogli indirizzi email chiedendo al tuo pubblico di scattare una loro foto mentre usano il tuo prodotto/servizio promettendo loro in cambio un regalo esclusivo
  • Video Contest: raccogli indirizzi email chiedendo al tuo pubblico di girare un piccolo video che immortala un momento indimenticabile nell’esperienza d’uso di un brand. Auspicabile ad esempio per un sito web di una struttura alberghiera che chiede ai suoi clienti di inviare del materiale video girato in loco per immortalare il momento più bello della loro vacanza e premiarli per questo
  • Giveaway: semplice miniconcorso in cui si chiede all’utente di lasciare la propria email per partecipare ad una estrazione casuale a premi.

Se invece di Facebook stai pensando ad un altro social media per organizzare un contest, leggi il mio post su “Voglio fare un Instagram foto contest. Quale scelgo?”

 #2 Utilizzare le Twitter Lead Generation Card

Una  Twitter Lead Generation Card è un modo per ottenere lead e contatti a partire da un tweet sponsorizzato. Nel tweet a pagamento viene inserita una card che offre un qualsivoglia incentivo per registrarsi.

Una volta che un utente twitter fa clic sulla call to action, il nome della persona e la e-mail vengono inseriti in modo precompilato in una piccola card. All’utente non resta che inviarla per iscriversi, facendo crescere rapidamente la mailing list dell’inserzionista.

Twitter sostiene che un suo cliente business ha ottenuto 1700 nuovi indirizzi e-mail in una settimana con questo strumento pubblicitario.

twitter lead generation card

 #4 Raccogliere email durante un evento

Se per un attimo ci spogliamo dei nostri abiti di digital marketer, ovviamente ci viene subito in mente che ci sono da sempre poi modi più tradizionali per racimolare contatti utili al business, come per esempio raccogliere dal vivo indirizzi e-mail mediate un banale registro sul posto, chiedendo alle persone di sottoscrivere  una mailing list durante una fiera, un evento aziendale o sul proprio punto vendita.

Riflessioni finali

Ovviamente questi che abbiamo indicato sono solo alcuni dei modi per collezionare indirizzi e-mail qualificati. Creare una mailing list qualificata è molto importante e ci sono tantissimi modi per farlo.

Intanto se il post ti è piaciuto non dimenticare di lasciarci il tuo indirizzo nel nostro box newsletter per restare sempre sintonizzato sulle nostre frequenze di digital marketing ;-)

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>